Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Sanità

ansa.it

Il 30% guariti Covid avrà problemi respiratori cronici

Polmoni a rischio per 6 mesi. Richeldi, nuova emergenza sanitaria

Redazione ANSA ROMA 27 maggio 2020 09:58
(archivio) ©

  Dopo l'infezione da Covid-19 i polmoni sono a rischio per almeno 6 mesi ed il 30% dei guariti avrà problemi respiratori cronici.

Leggi tutto: Polmoni a rischio per 6 mesi. Richeldi, nuova emergenza sanitaria

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ricerca

adnkronos.com

Tumori, svelato il segreto delle metastasi

 MEDICINA Pubblicato il: 26/05/2020 15:13
Tumori, svelato il segreto delle metastasi

Un'invasione incontrollata di cellule che si moltiplicano senza freni, perché hanno riacquistato la capacità di proliferare come quando una nuova vita cresce nel corpo di una mamma. E' il segreto delle metastasi tumorali svelato da due studi italiani complementari, condotti da un team di scienziati guidato da Vincenzo Costanzo all'Ifom (Istituto Firc di oncologia molecolare) e all'università Statale di Milano. I risultati suggeriscono che "il cancro metastatico origina dalla riattivazione dei meccanismi dello sviluppo embrionale e placentare", e gettano "le basi conoscitive per aiutare lo sviluppo di nuove terapie basate sulle risposte immunitarie contro i tumori".

Leggi tutto: Tumori, svelato il segreto delle metastasi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ricerca

adnkronos.com

Coronavirus, "tocilizumab non riduce significativamente mortalità"

 FARMACEUTICAPubblicato il: 26/05/2020 13:35
Coronavirus, tocilizumab non riduce significativamente mortalità

Il tocilizumab, sebbene possa essere utile in soggetti con forma grave di Covid-19 prima del ricovero in terapia intensiva, non ha però ridotto significativamente la mortalità a 28 giorni rispetto a quanto osservato nei pazienti trattati solo con terapia standard. Lo dimostra un nuovo studio dell’Irccs ospedale San Raffaele condotto da Corrado Campochiaro, immuno-reumatologo, e coordinato da Lorenzo Dagna, primario dell’Unità di Immunologia, reumatologia, allergologia e malattie rare, che ha testato l’efficacia e la sicurezza del farmaco immunosoppressivo tocilizumab.

Leggi tutto: Coronavirus, "tocilizumab non riduce significativamente mortalità"