Notizie su Malattie Rare e Salute

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

pensiero.it

In primo piano [libri]

14 MAG 2019

La cura più efficace? Un buon dialogo tra medici e pazienti

 Redazione "Il Pensiero Scientifico Editore" Notizie

   Arriva in libreria il nuovo volume di Silvana Quadrino intitolato Il dialogo e la cura. Le parole tra medici e pazienti, dedicato all’importanza della comunicazione nella relazione di cura. Tema che negli ultimi anni ha acquisito una rilevanza sempre maggiore, nelle sue declinazioni di medicina narrativa e counseling. L’autrice, che non è un medico e che proprio per questo, paradossalmente (ma non troppo) ha la capacità di leggere tra le righe di una comunicazione spesso ambivalente e fallace, raccoglie in questo volume una serie di utilissime riflessioni sulla centralità del dialogo tra medici e pazienti.

Perché questo dialogo abbia realmente luogo è necessario, spiega nelle primissime pagine del libro Silvana Quadrino, che il medico provi “un genuino interesse per ciò che l’altro è; deve avere imparato che vederlo, ascoltarlo, non è solo una buona azione che lo connota come medico buono, ma una componente essenziale del suo intervento di cura. È utile. Serve al medico quanto al paziente”. Di fronte alle lamentele del paziente che non si sente riconosciuto come persona dal medico a cui deve affidare la sua salute, e talvolta la sua sopravvivenza, l’autrice dichiara, fuori da ogni ambiguità, che “qualunque sia il momento e l’occasione di incontro fra un professionista sanitario e un paziente, sta al professionista far in modo che in quello scambio siano visibili e riconoscibili due persone, che si parlano e si ascoltano”.

Una volta assunto questo principio fondante, il lettore si trova tra le mani un libro gradevole e ricco di esempi che toccano tutti i numerosi ambiti in cui una comunicazione realmente efficace si muove e si sviluppa. Da quello prettamente linguistico a quelli di carattere più psicologico, passando lungo gli sfaccettati territori della gestione delle emozioni.

L’autrice, che non propone tecniche pronte per l’uso, ma porge una modalità di approccio essenzialmente basata sul confronto, in queste sue pagine ancora fresche di stampa, conclude che comunicare è un dovere che va svolto nel migliore dei modi, cercando, da un lato,  di ridurre la fatica e la frustrazione dei professionisti della cura, dall’altro, di limitare la solitudine e il senso di impotenza dei pazienti.

Erica Sorelli


Fonte: pensiero.it
URL: https://pensiero.it/in-primo-piano/notizie/la-cura-piu-efficace-un-buon-dialogo-tra-medici-e-pazienti