Tecnologie

  • ansa.it

    Programmare il Dna facile come la stampa 3D - VIDEO

    Per ottenere batteri mangia-inquinanti e biofabbriche di farmaci

    Adele Lapertosa 19 giugno 2018 10:28
    Si basa su un enzima umano la tecnica rivoluzionaria che permette di produrre in laboratorio lunghe sequenze di Dna  in modo più sicuro e facile (fonte: Marilyn Chung, Berkeley Lab) © Ansa   Nel giro di poco tempo costruire il Dna in laboratorio potrà diventare facile come stampare un oggetto in 3D. A offrire questa possibilità è la nuova tecnica messa a punto da due giovani laureati dell'università della California a Berkeley e definita "rivoluzionaria" dagli esperti. Descritta da Sebastian Palluk e Daniel Arlow sulla rivista Nature Biotechnology, la tecnica permette di ottenere più facilmente e velocemente sequenze di Dna su misura, utilizzando in modo nuovi enzimi già noti. 

  • ansa.it

    Il laser più piccolo di un globulo rosso

    Possibili applicazioni dalle neuroscienze ai microchip

    Redazione ANSA 19 giugno 2018 10:29
    Luce emessa da laser piccoli come globuli rossi, assemblati in celle bidimensionali (fonte: Angel Fernandez-Bravo) © Ansa

    Costruito un laser  più piccolo di un globulo rosso: trasforma la luce infrarossa in luce a frequenze più alte e la emette costantemente per ore, anche quando è immerso in fluidi biologici, come il sangue. Descritto sulla rivista Nature Nanotechnology, potrà essere utilizzato sia per controllare l'attività biologica, ad esempio di neuroni, con gli infrarossi, sia per fabbricare microchip che sfruttano la luce.

  • salute24.ilsole24ore.com

    Sangue, nuova tecnica elimina differenze tra gruppi sanguigni

    La scoperta potrebbe consentire la realizzazione di un sangue “universale”, compatibile per tutti gli individui

     Sangue

       Realizzata una tecnica in grado di eliminare le differenze presenti tra i diversi gruppi sanguigni e creare il sangue “universale”. A effettuare la scoperta sono stati i ricercatori della University of British Columbia di Vancouver (Canada) che, in uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the American Chemical Society, hanno scoperto il modo di produrre un fluido ematico compatibile per tutti.

     

  • ansa.it

    Il Grande fratello delle cellule

    Le osserva con una videocamera minuscola, a caccia di cure 

    Redazione ANSA 03 giugno 2018 19:45 
    Una cellula tumorale ingrandita 2.700 volte (fonte: EPFL, Small) © Ansa

       Come in un Grande fratello biologico una minuscola videocamera ha osservato per ore il comportamento delle cellule e ha permesso di decifrarne il linguaggio segreto, fatto di molecole: è la chiave per mettere a punto cure più precise ed efficaci, ad esempio contro tumori e malattie auto-immuni. La videocamera, mille volte più piccola di una goccia di pioggia, è descritta sulla rivista Small ed è stata costruita e sperimentata nel Politecnico di Losanna. 

  • cordis.europa.eu

    Un’app intelligente potrebbe aiutare i medici a diagnosticare il morbo di Parkinson

    I ricercatori stanno facendo passi da gigante verso la diagnosi precoce del Parkinson grazie a una nuova app mobile.

    Un’app intelligente potrebbe aiutare i medici a diagnosticare il morbo di Parkinson

  • ansa.it

    Epilessia, arriva congegno non chirurgico che prevede gli attacchi

    Precisione dell'80 per cento, si indossa un un'anca

    Redazione ANSA SYDNEY 31 maggio 2018 09:21
    Epilessia, congegno non chirurgico prevede attacco imminente © Ansa

       Esperti australiani hanno sviluppato un congegno non chirurgico che può predire, con un'accuratezza dell'80%, se una persona sta per subire un attacco di epilessia nei successivi 30 minuti, dando così ai pazienti il tempo di trovare un luogo sicuro e ridurre lo stress. Lo studio pubblicato su Neural Networks descrive come i ricercatori, guidati da Omid Kavehei della facoltà di ingegneria e IT dell'Università di Sydney, hanno usato intelligenza artificiale e apprendimento automatico per sviluppare un congegno capace di leggere i segnali da una cuffia indossata in testa.

  • ansa.it

    Superchirurghi grazie alla robotica, Italia prima in Europa

    Installato sistema numero 100, si riduce divario Nord-Sud

    Redazione ANSA ROMA 30 maggio 2018  14:58
    Superchirurghi grazie alla robotica, Italia prima in Europa © Ansa

        Con 18 mila interventi di chirurgia robotica nel 2017 e l'installazione del centesimo robot Da Vinci al policlinico di Catania, l'Italia raggiunge la Francia al primo posto in Europa. Prima di Germania e Regno Unito. E l'Europa, con 742 robot Da Vinci installati, si piazza al secondo posto dopo gli Stati Uniti, che ne ha 2.862. Nel mondo, dopo la ginecologia, è la chirurgia urologica ad essere la principale area di intervento con il robot. In Italia invece, è l'urologia a farla da padrona, con il 67% di interventi, seguita da chirurgia generale (16%), ginecologia (10%). L'incremento registrato è dell'83% a partire dal 2006.

  • La prima cornea stampata in 3D, con staminali umane

    E' un prototipo, verso riserve illimitate per i trapianti

    Redazione ANSA  30 maggio 2018 15:11

    La cornea stampata in 3D con le cellule staminali umane (fonte: Newcastle University) © Ansa
  • ansa.it

    Batteri su chip e ingoiabili, la diagnosi arriva via app - VIDEO

    Positivi i test nei maiali, ora si pensa all'uomo

    Adele Lapertosa 25 maggio 2018  10:19
    Il dispositivo ibrido, fatto di batteri viventi e un chip elettronico, progettato per essere ingerito, utilizzato come un sensore e trasmettere le informazioni allo smartphone per emzzo di un'app (fonte: Lillie Paquette, MIT) © Ansa

       In futuro per diagnosticare una malattia potrà bastare ingoiare un batterio modificato in modo da diventare un sensore e si potranno leggere i risultati, quasi in tempo reale, sullo smartphone. A dimostrare che tutto questo è possibile è il prototipo descritto sulla rivista Science e messo a punto dal gruppo del Massachussets Institute of Technology (Mit), coordinato da Timothy Lu e Phillip Nadeau.

  • ansa.it

    Da cuore a polmoni, grazie a un inchiostro fatto di zucchero

    Redazione ANSA 26 maggio 2018 16:27
    Un'impalcatura a rete a forma di coniglio fatta con la stampante 3D che utilizza come inchiostro un particolare zucchero chiamato isomalto (fonte: Troy Comi) © Ansa



        Diventa possibile stampare in 3D anche gli organi dalla struttura più complessa, come il cuore e i polmoni: è pronta la stampante che permette di ottenere impalcature fatte di zuccheromodellabili in complesse reti di nastri sottilissimi. Descritta sulla rivista Additive Manufacturing, è stata messa a punto dal gruppo dell'università americana dell'Illinois guidato da Matthew Gelber.  

  • E' italiana la mano bionica del futuro

     MEDICINA Pubblicato il: 10/05/2018 14:22
    E' italiana la mano bionica del futuro

       Permetterà di restituire alle persone con amputazione dell'arto superiore circa il 90% della funzionalità perduta, con un maggiore durata della batteria e un costo ridotto di circa il 30% rispetto ai dispositivi oggi in commercio.

       Sono queste le potenzialità principali di 'Hannes', la nuova mano protesica di derivazione robotica sviluppata dal Rehab Technologies Lab, il laboratorio congiunto nato nel dicembre 2013 dalla collaborazione tra l'Inail e l'Istituto italiano di tecnologia (Iit) di Genova.

  • aboutpharma.com

    Dispositivi medici, contro l’obsolescenza serve un aggiornamento continuo

    Hps-AboutPharma, in collaborazione con Nctm, organizza un corso per approfondire le tematiche del market access per i dispositivi medici. L'iniziativa si rivolge a tutti manager dell’industria di settore coinvolti nei processi Hta, affari legali e regolatori, gare e alle pubbliche amministrazioni sanitarie. Appuntamento il 13 giugno a Roma

       Contro l’obsolescenza dei dispositivi medici Assobiomedica aveva lanciato l’allarme già alla fine dell’anno scorso. A inizio maggio ilnuovo presidente dell’associazione elettromedicali Andrea Celli ha rincarato la dose. Più del 50% del parco diagnostica è vecchio. Il ciclo di vita è breve. Circa 2/3 anni e servono strategie di accesso al mercato rapide, fortemente orientate a bisogni specifici. Soprattutto si deve guardare alle crescenti esigenze di sostenibilità, appropriatezza e contenimento della spesa.

  • aboutpharma.com

    La digitalizzazione dei servizi sanitari stenta a convincere gli italiani

    Nel 2017 gli investimenti nel settore sono leggermente saliti rispetto all'anno prima (+2%) ma il mancato risparmio per il sistema legato ai costi nascosti del "non digitale" ammontano a oltre 5 miliardi di euro

    di  

    La digitalizzazione dei servizi sanitari italiani stenta a penetrare nelle abitudini dei cittadini, con un mancato risparmio per il sistema superiore ai 5 miliardi di euro l’anno legato ai “costi nascosti. Lo evidenziano i dati dell’undicesimo rapporto dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano, presentati oggi nella sede accademica, cui sarà dato ampio riscontro sul numero di giugno del magazine AboutPharma.

  • COMUNICATO STAMPA ASST Santi Paolo e Carlo

    Intervento di retina artificiale e dimissione in 24h


    All’Ospedale San Paolo di Milano una tecnica che non ha pari: sole 2 ore di intervento e un percorso di riabilitazione personalizzato


         MILANO, 8 maggio 2018 – A due anni dal primo intervento effettuato per curare una grave forma di retinite pigmentosa, all’Ospedale San Paolo (ASST Santi Paolo e Carlo) diimg da video SAN PAOLO ARGUS Milano è stata nuovamente utilizzata la tecnica chirurgica per l’impianto di retina artificiale Argus II su un paziente totalmente cieco: una particolare procedura che non ha pari. Un’operazione in anestesia generale che dura dall’ora e mezza alle 2 ore ed il giorno successivo il paziente può tornare a casa.
    Durante l’intervento chirurgico si applica una protesi retinica che utilizza la stimolazione elettrica delle cellule retiniche ancora “vitali”, convertendo le immagini catturate da una mini videocamera montata sugli occhiali del paziente in una serie di piccoli impulsi elettrici che vengono trasmessi in modalità wireless ad una matrice di elettrodi impiantati sulla superficie retinica.

  • cordis.europa.eu 2018-04-26

    Un sensore intelligente elastico come promettente alternativa a dolorosi esami del sangue

    Un nuovo sensore indossabile analizza i livelli del pH nel sudore, spianando la strada al monitoraggio di malattie croniche senza l’impiego di aghi. Un sensore intelligente elastico come promettente alternativa a dolorosi esami del sangue

        Un gruppo di ricercatori ha creato un sensore flessibile wireless da indossare sulla pelle, che monitora il pH del sudore di chi lo utilizza in tempo reale. Sviluppato nel corso del progetto CONTEST, finanziato dall’UE, il dispositivo rappresenta una pietra miliare verso l’eliminazione degli esami del sangue invasivi nell’ambito del monitoraggio dei livelli chimici nel corpo.
  • ansa.it

    Il mini-cuore artificiale grande come una batteria stilo

    Permette a pazienti ritorno a casa in attesa del trapianto

    ANSA 23 aprile 2018  11:17
    Mini cuore © ANSA

         Ha dimensioni paragonabili ad una batteria stilo il mini-cuore artificiale che ha salvato la vita alla bambina di 3 anni affetta da una grave patologia ed operata lo scorso febbraio all'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

  • popsci.it

    Diagnostica: nuovo dispositivo traduce attività cerebrale in suono

    MEDICINA  Apr 05, 2018 

      (Reuters Health) – Un nuovo dispositivo portatile riesce a tradurre l’attività cerebrale in un suono, scovando in tempo reale le cosiddette “crisi silenziose”, situazioni patologiche in cui la tempestività del trattamento è cruciale.”Vai al letto del malato, lo colleghi, e immediatamente sai se il paziente ha una crisi”, dice Josef Parvizi del Centro medico dell’Università di Stanford, che ha contribuito alla realizzazione dell’apparecchiatura. “Non devi aspettare il referto di un neurologo che  sarà disponibile solo dopo diverse ore”. Il nome del dispositivo è Ceribell EEG.

  • popsci.it

    Arriva il casco che “fotografa” il cervello

    HI-TECH
    Mar 22, 2018

    (Reuters Health) – L’ultima novità in arrivo è il casco contenente lo scanner cerebrale. Scienziati britannici hanno sviluppato un dispositivo di imaging cerebrale, leggero e altamente sensibile, che può essere indossato come un casco, consentendo al paziente di muoversi liberamente. I risultati dei test sullo scanner hanno mostrato che i pazienti sarebbero in grado di distendersi, annuire e persino bere tè o giocare a ping-pong mentre la loro attività cerebrale viene registrata, millisecondo dopo millisecondo, dal sistema magnetoencefalografico (MEG). I ricercatori, che hanno sviluppato il dispositivo e pubblicato i loro risultati su Nature, hanno detto che speravano che il nuovo scanner avrebbe migliorato la ricerca e il trattamento  dei pazienti che non possono utilizzare gli scanner MEG fissi tradizionali, come i bambini con epilessia, i bambini o i pazienti con disturbi come il morbo di Parkinson. “Questa scoperta ha il potenziale per rivoluzionare il campo dell’imaging cervello”, afferma Gareth Barnes, professore presso il Wellcome Trust Center for Human Neuroimaging  dell’University College London.

  • adnkronos.com

    Diagnosi precoce? Ci pensa il 'robot capsula'

     MEDICINA

       Pubblicato il: 22/03/2018 19:37

    Diagnosi precoce? Ci pensa il 'robot capsula'

        Si può mettere un robot in una capsula? Per l'ingegner Pietro Valdastri, 40 anni, cervello italiano emigrato prima in Usa e poi in Gb, la risposta è sì. Lui, una cattedra in Robotica e sistemi autonomi all'University of Leeds, virtualmente ci è riuscito: con il suo gruppo di ricerca ha progettato due sistemi - di cui uno compatto, usa e getta e low cost - per la diagnosi precoce di due forme di cancro, allo stomaco e al colon retto. E ora sogna di portarli al più presto ai test sull'uomo e poi al debutto in clinica. Tanto da riporre in un cassetto anche solo il pensiero di un eventuale rientro in patria - qualche offerta gli è già arrivata - pur di accompagnare queste 'creature' alla meta. (Foto)

  • CNR NEWS

    Siglato l'accordo per la costituzione del primo Centro di sperimentazione di tecnologie di Intelligenza Artificiale a supporto della medicina di precisione

    21/03/2018

    Presentazione del Centro di sperimentazione di tecnologie di Intelligenza Artificiale a supporto della medicina di precisione   L’Istituto nazionale tumori 'Fondazione Pascale', uno dei più importanti centri oncologici in Italia, questa mattina ha siglato un accordo con il Dipartimento di ingegneria ICT e tecnologie per l'energia e i trasporti (DIITET) del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e l’IBM Italia, per dare vita al primo centro di sperimentazione in Italia per l’applicazione delle tecnologie dell’Intelligenza Artificiale e dei sistemi cognitivi nella medicina di precisione.