Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

RDD2020 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Terapia genica

ansa.it

Prima terapia genica contro l'emofilia, evita infusioni per diversi anni

Al Policlinico di Milano su una donna che sta bene

Redazione ANSA ROMA 05 dicembre 2019 15:43
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Bioetica

ansa.it

Dna modificato, fallito esperimento in Cina su gemelle

Con tecnica Crisp contro Hiv, generate mutazioni casuali

Redazione ANSA 05 dicembre 2019 13:36
La tecnica del taglia-incolla il Dna, Crispr, consente di riscrivere specifiche sequenze del codice genetico. (fonte: Pablo Alcón / Università di Copenhagen) © Ansa

  Il controverso esperimento in cui il ricercatore cinese Hi Jiankui ha affermato di aver fatto nascere due bimbe con il Dna modificato con la tecnica Crispr è probabilmente fallito, e non ha dato alle gemelle alcuna protezione dall'infezione da Hiv. Lo affermano alla rivista del Mit alcuni esperti che hanno visionato lo studio originale che il ricercatore aveva inviato ad alcune riviste scientifiche.
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Farmaci

agi.it

Il farmaco per il diabete che si assume solo una volta a settimana

Arriva anche in Italia Semaglutide, rimborsato dal servizio sanitario nazionale

16:58, 04 dicembre 2019
farmaco diabete una volta settimana semaglutide

  Buone notizie per gli oltre 4 milioni di italiani con diabete tipo 2. È infatti ora disponibile anche in Italia, rimborsato dal servizio sanitario nazionale, Semaglutide. Si tratta di un farmaco, come riporta una nota della Novo Nordisk, agonista del recettore del GLP-1 di ultima generazione che può essere somministrato per via iniettiva, con una comoda penna pre-riempita, una sola volta a settimana indipendentemente dai pasti. Semaglutide unisce, rispetto ai farmaci disponibili, superiore efficacia nel controllo della glicemia e del peso corporeo a benefici per il cuore e, in ultima analisi, la riduzione del rischio di complicanze del diabete.

Leggi tutto: Il farmaco per il diabete che si assume solo una volta a settimana

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cnr.it

Riconoscere le cellule tumorali analizzando la loro struttura 3D

04/12/2019
Il team di progetto di Cnr-Isasi   La rilevazione di cellule tumorali circolanti (CTC) nel sangue periferico, la cosiddetta biopsia liquida, consente il monitoraggio in tempo reale della progressione della malattia e ha implicazioni significative nel trattamento terapeutico personalizzato dei tumori. In questo ambito si inserisce il progetto 'Morfeo' (MORphological biomarkers For Early diagnosis in Oncology), finanziato dal Miur tra i Programmi di ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale, con capofila il gruppo di olografia digitale del Cnr-Isasi di Pozzuoli.

Leggi tutto: Riconoscere le cellule tumorali analizzando la loro struttura 3D

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
tecnologia digitale

ansa.it

Primo neurone artificiale, possibile arma contro l'Alzheimer

Costruito su un chip, utile per combattere molte altre malattie

Enrica Battifoglia 04 dicembre 2019 11:42
Il primo chip che riproduce il comportamento di un neurone (fonte:  University of Bath) © Ansa

 Promette di diventare una futura arma per combattere le malattie causate dalla degenerazione delle cellule nervose, come l'Alzheimer: il primo neurone artificiale in silicio risponde ai segnali del sistema nervoso e segna un passo in avanti verso la possibilità di riparare circuiti nervosi e ripristinare funzioni perdute. Descritto sulla rivista Nature Communications, è il frutto della ricerca coordinata da Alain Nogaret, del dipartimento di Fisica dell'università britannica di Bath, e condotta con l'università svizzera di Zurigo e quella neozelandese di Auckland. Fanno parte del gruppo di lavoro anche gli italiani Elisa Donati e Giacomo Indiveri, entrambi dell'Università di Zurigo.

Leggi tutto: Primo neurone artificiale, possibile arma contro l'Alzheimer