Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 

ansa.it

Non solo protesi, la bio-ortopedia 'rigenera' le ossa con le staminali

Sempre più diffusa in Italia, usata dal 30% degli ortopedici

Redazione ANSA ROMA 27 aprile 2018  14:31


Non solo protesi, la bio-ortopedia 'rigenera' le ossa con le staminali © Ansa     Trapianti di staminali ricavate dal proprio grasso o midollo e plasma ricco di piastrine per stimolare la guarigione e riparare le lesioni a ossa e cartilagini provocate da infortuni o malattie, come l'artrosi: sono gli strumenti della bio-ortopedia, ormai sempre più diffusa. Nell'arco di 15 anni in Italia il numero di ortopedici che vi ricorrono è passato dal 5% al 30% circa. A tracciare il quadro è Alberto Gobbi, appena eletto come presidente della Società Mondiale della Cartilagine (International Cartilage Repair Society), primo italiano a ricoprire tale incarico.

Leggi tutto: Non solo protesi, la bio-ortopedia 'rigenera' le ossa con le staminali

LeScienze.it

27 aprile 2018

Meyer-Università Firenze/IIT Genova: Scoperta una nuova malattia che provoca una grave encefalopatia

Comunicato stampa - Su "Brain" lo studio delle mutazioni del gene ATP6V1A identificate dal gruppo di Neuroscienze del Meyer-Università di Firenze e dell’IIT e Università di Genova

    Firenze, 27 aprile 2018 - Scoperta una nuova malattia che provoca una grave forma di encefalopatia con deficit neurologici ed epilessia, a causarla è una mutazione del gene ATP6V1A. E’ l’eccezionale risultato dello studio scientifico pubblicato dalla prestigiosa rivista internazionale “Brain”, realizzato dal team di ricercatori del Centro di Eccellenza di Neuroscienze dell’Ospedale pediatrico Meyer e dell’Università di Firenze, diretti dal professore Renzo Guerrini, insieme ai gruppi dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e dell’Università di Genova diretti dai professori Fabio Benfenati e Anna Fassio, insieme a un network di Centri internazionali la cui collaborazione è stata resa possibile in virtù della presenza del pool fiorentino a capo del progetto europeo dal nome Desire (acronimo di “Development and Epilepsy - Strategies for Innovative Research to improve diagnosis, prevention and treatment in children with difficult to treat Epilepsy”) per lo studio delle cause dell’epilessia infantile, che coinvolge 25 partner di 11 Paesi e oltre 250 ricercatori in 19 Centri interessati dalla ricerca clinica e di base.

Leggi tutto: Meyer-Università Firenze/IIT Genova: Scoperta una nuova malattia che provoca una grave encefalopatia

salute24.ilsole24ore.com

 scienze della vita

Stomaco batteri

Batteri intestinali e gli effetti sul metabolismo di grassi e zuccheri

 

   Gli acidi biliari secondari prodotti dai batteri intestinali potrebbero influenzare le concentrazioni di grassi e zuccheri nel sangue. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Scientific Reports dai ricercatori dell'Università di Kumamoto (Giappone), secondo cui la scoperta potrebbe favorire lo sviluppo di nuove terapie per la cura di malattie metaboliche come diabete e dislipidemia.

Leggi tutto: Batteri intestinali e gli effetti sul metabolismo di grassi e zuccheri

ansa.it

L'atlante della rigenerazione, da una cellula all'organismo

Ricostruite tutte le tappe dello sviluppo

Redazione ANSA   27 aprile 2018 14:23

Prime fasi di sviluppo di un embrione di pesce zebra (fonte: Fengzhu Xiong and Sean Megason/Harvard Medical School) © Ansa    Pronto l'atlante genetico della rigenerazione: ripercorre la strada che porta dalla singola cellula uovo allo sviluppo dell'intero organismo. Realizzato grazie allo studio di embrioni di rana e pesce zebra (tra gli organismi modello più usati nei laboratori di biologia), potrebbe fornire informazioni utili per capire l'evoluzione di molte malattie nell'uomo, tumori inclusi, e per produrre organi e tessuti di 'ricambio' destinati alla medicina rigenerativa, come indicano tre studi pubblicati sulla rivista Science dai ricercatori della Harvard Medical School e della Harvard University.

Leggi tutto: L'atlante della rigenerazione, da una cellula all'organismo

ansa.it

Visto il 'nuovo' Dna a 4 eliche

 Redazione ANSA 26 aprile 2018  10:10  Rappresentazione artistica della nuova struttura del Dna (fonte: Chris Hammang) © Ansa

    A 65 anni dalla scoperta della struttura a doppia elica del Dna, e' stata vista per la prima volta nelle cellule una struttura inedita della molecola della vita: e' un groviglio di 4 filamenti descritto sulla rivista Nature Chemistry. Prevista da tempo, il 'nuovo' Dna e' stato visto dai ricercatori dell'Istituto medico australiano Garvan, grazie ad anticorpi progettati per legarsi ad essa.

    Si conoscevano finora varie forme del Dna: a forcina, a croce o a doppia elica piu' o meno 'panciuta'. Ma e' la prima volta che gli studiosi osservano nelle cellule una forma "totalmente nuova" con 4 filamenti annodati

Leggi tutto: Visto il 'nuovo' Dna a 4 eliche