Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

RDD2020 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ricerca

askanews.it

Ricerca, rigenerazione dei tessuti: un gel apre nuove frontiere

Unipd: passo avanti verso utilizzo clinico di organoidi

Giovedì 12 dicembre 2019 - 13:18
Ricerca, rigenerazione dei tessuti: un gel apre nuove frontiere

 Roma, 12 dic. (askanews) – Un gruppo di ricerca internazionale ha sviluppato un nuovo gel in grado di far crescere un tessuto umano sotto forma di organoidi con una tecnica compatibile per trattamenti sull’uomo. A guidare lo studio, pubblicato su “Nature Communications”, il Prof. Nicola Elvassore dell’Istituto Veneto di Medicina Molecolare (VIMM) e dell’Università di Padova e il Prof. Paolo De Coppi del Great Ormond Street Institute of Child Health dell’University College di Londra (UCL GOS ICH).

Leggi tutto: Ricerca, rigenerazione dei tessuti: un gel apre nuove frontiere

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Ricerca

askanews.it

Roma, al Bambino Gesù lab per studiare epilessia su tessuto cerebrale

Ricerche congiunte con l'Ebri fondato da Montalcini

Giovedì 12 dicembre 2019 - 16:17
Roma, al Bambino Gesù lab per studiare epilessia su tessuto cerebrale

Roma, 12 dic. (askanews) – Mantenere in vita il tessuto cerebrale asportato dai pazienti con epilessia, per studiare l’origine della malattia e sperimentare nuovi trattamenti terapeutici. Una nuova promettente frontiera della ricerca si apre all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù grazie alla donazione della Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti, che ha consentito di realizzare per la prima volta in Italia, mediante una collaborazione tra l’Ospedale della Santa Sede e l’European Brain Research Institute (EBRI), la fondazione legata al nome di Rita Levi Montalcini, un laboratorio per lo studio dei tessuti cerebrali umani attraverso una tecnologia innovativa.

Leggi tutto: Roma, al Bambino Gesù lab per studiare epilessia su tessuto cerebrale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Presto in Italia un nuovo farmaco per una malattia ultrarara sangue

Indicato per la porpora trombotica trombocitopenica acquisita

Redazione ANSA MILANO 12 dicembre 2019 18:37
Cellule del sangue © Ansa

   Una nuova prospettiva di cura si sta per aprire per chi in Italia è affetto da porpora trombotica trombocitopenica acquisita (attp), malattia autoimmune ultrarara della coagulazione del sangue. Dopo essere stato approvato in Europa nel 2018, dovrebbe arrivare nei primi mesi del 2020 in Italia il caplacizumab, il primo trattamento per questa patologia basato sulla tecnologia dei nanoanticorpi. Lo hanno spiegato gli esperti riuniti oggi al Policlinico di Milano per una conferenza.
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

La malattia rarissima del sangue che uccide nel 20% dei casi

E' la porpora trombotica trombocitopenica acquisita

Redazione ANSA MILANO 12 dicembre 2019 18:39
La malattia rarissima del sangue che uccide nel 20% dei casi © Ansa

 Nel 2014 si contavano 227 casi in Italia, ma è probabile che si tratti di numeri sottostimati e destinati ad aumentare nel prossimo futuro, nonostante sia una malattia ultra-rara: è la porpora trombotica trombocitopenica acquisita (attp), patologia autoimmune della coagulazione del sangue, che colpisce ogni anno tra 1 e 6 persone per milione. Lo hanno spiegato gli esperti riuniti oggi al Policlinico di Milano in un corso per i giornalisti.

Leggi tutto: La malattia rarissima del sangue che uccide nel 20% dei casi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

pharmastar.it

Ipertensione arteriosa polmonare associata a sclerosi sistemica, età fattore predittivo di migliorata sopravvivenza

Giovedi 12 Dicembre 2019  Nicola Casella

Tra il 2006 e il 2017, la sopravvivenza dei pazienti affetti da ipertensione arteriosa polmonare associata a sclerosi sistemica (SSc-PAH) è migliorata negli individui di età uguale o inferiore a 70 anni, ma non negli individui di età più avanzata. E’ questo il responso di uno studio recentemente pubblicato su CHEST, che ha individuato nell’età del paziente un fattore predittivo determinante di sopravvivenza. Lo studio ha documentato anche una percentuale significativamente più elevata di pazienti non ultra70enni in trattamento iniziale con terapia di combinazione, un aspetto che dovrebbe essere approfondito in studi ulteriori, atti a verificare l’esistenza di un eventuale rapporto di causalità.

Leggi tutto: Ipertensione arteriosa polmonare associata a sclerosi sistemica, età fattore predittivo di...