Una nuova terapia per la Colangite Biliare Primitiva (CBP) è disponibile per i pazienti Italiani; la molecola, acido obeticolico, in commercio come Ocaliva, rappresenta il primo nuovo trattamento in Europa da circa 20 anni per questa rara malattia epatica che colpisce prevalentemente le donne.

Lo scorso 23 agosto l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Determina n. 1392/2017, ha ammesso la molecola, prodotta dall'azienda farmaceutica statunitense Intercept, alla rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale.
Il parere positivo è giunto in seguito all'approvazione condizionata dell’acido obeticolico nell’Unione Europea nel dicembre 2016 per il trattamento della CBP in combinazione con l’acido ursodesossicolico (UDCA) negli adulti con risposta inadeguata ad UDCA o in monoterapia in adulti intolleranti ad UDCA. L’UDCA è l’attuale standard di trattamento, tuttavia fino al 40% dei pazienti potrebbe non avere una adeguata risposta, quando trattato con UDCA, ed è a rischio di progressione della condizione.

Leggi tutto: Colangite biliare primitiva, acido obeticolico da oggi in commercio in Italia