Notizie su Malattie Rare e Salute

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

pharmastar.it 

Shire potrebbe cambiare terapia immunodeficienze 

Shire si è aggiudicata in anticipo un prodotto sperimentale che potrebbe un giorno sostituire le infusioni endovenose (IV) di anticorpi concentrati, che vengono somministrati ai pazienti con immunodeficienze congenite per potenziarne il sistema immunitario.

Shire si è aggiudicata in anticipo un prodotto sperimentale che potrebbe un giorno sostituire le infusioni endovenose (IV) di anticorpi concentrati, che vengono somministrati ai pazienti con immunodeficienze congenite per potenziarne il sistema immunitario.

L’azienda britannica leader nelle malattie rare ha annunciato di aver ottenuto in licenza un candidato autoimmune preclinico di AB Biosciences, progettato per migliorare le immunoglobuline per via endovenosa o IVIg. 

Leggi tutto: Shire potrebbe cambiare terapia immunodeficienze

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

CNR.it

COMUNICATO STAMPA

Grazie alla separasi la replicazione del Dna avviene a velocità controllata

02/02/2018

Uno studio coordinato dall’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Cnr e pubblicato su Nucleic Acids Research ha identificato una nuova funzione dell’enzima separasi, cioè un meccanismo molecolare che regola la velocità di replicazione del Dna, preservando la stabilità del genoma. Lo studio potrebbe contribuire alla ricerca sul cancro

Alcuni ricercatori dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche (Irgb-Cnr) hanno individuato una nuova funzione dell’enzima separasi, essenziale nella replicazione del Dna. La precisione di questo processo è essenziale per la sopravvivenza e il funzionamento delle cellule, e per questo è soggetto a numerosi controlli che garantiscono la stabilità del genoma. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista Nucleic Acids Research.

Leggi tutto: Grazie alla separasi la replicazione del Dna avviene a velocità controllata

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

popsci.it

Malattia di Lyme: sintomi SNC non causati da batterio

MEDICINA Feb 01,2018 

(Reuters Health) – Nei pazienti con sintomi neurologici della malattia di Lyme, non ci sarebbero prove che l’infezione si diffonda a livello del sistema nervoso centrale. A dimostrarlo sarebbe stato un team di ricercatori guidati da John Halperin dell’Overlook Medical Center di Summit, in New Jersey, che hanno pubblicato uno studio su Clinical Infectious Diseases.

Si ipotizza risposta immunitaria
L’encefalopatia di Lyme si manifesta con anomalie a livello cognitivo, riscontrate da test specifici, ma non è chiaro quali meccanismi siano alla base di questo fenomeno. “Le difficoltà cognitive, di memoria e di concentrazione spesso attribuite alla malattia di Lyme non sono causate da infezione a livello cerebrale o attivazione immunitaria nel sistema nervoso”, afferma Halperin, che per spiegare il meccanismo ha ipotizzato che “potrebbe esserci un’attivazione immunitaria a livello sistemico”.

Leggi tutto: Malattia di Lyme: sintomi SNC non causati da batterio

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

agi.it/salute 

Guida alla stesura del testamento biologico

Ora è possibile indicare i trattamenti sanitari da ricevere o respingere qualora ci si trovasse in condizioni di incoscienza. Ma come fare? 

AGI 31 gennaio 2018, 07:57
Guida alla stesura del testamento biologico

Entra in vigore oggi la legge sul testamento biologico approvata il 14 dicembre 2017, dopo un lungo iter parlamentare e non poche polemiche. Il cuore della legge, ovviamente, sono le dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat), con le quali è possibile dare indicazioni sui trattamenti sanitari da ricevere o respingere in casi in cui ci si trovasse in condizioni di incoscienza. Ma come fare? Questo è un breve vademecum a domanda e risposta, con il contributo dell'Associazione Luca Coscioni, che per anni si è spesa per l'approvazione della legge dopo casi dolorosi come quelli di Eluana Englaro e Piergiorgio Welby. 

Chi può fare il biotestamento?

Tutti i cittadini maggiorenni e capaci di intendere e di volere possono redigere un documento in cui indicare i trattamenti sanitari che si vogliono ricevere e quelli ai quali si rinuncerebbe nel caso in cui non si fosse più in grado di esprimersi e prendere decisioni autonomamente. Con il biotestamento non si possono esigere trattamenti sanitari contrari alle leggi.

Leggi tutto: Guida alla stesura del testamento biologico

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Scompare leucemia in bimbo curato con cellule 'riprogrammate'

Primo italiano. Ha 4 anni e sta bene, sparite cellule tumorali dal midollo

Redazione ANSA ROMA 01 febbraio 2018 14:42

TERAPIA GENICA BAMBINO GESU' © ANSA

Manipolare geneticamente le cellule del sistema immunitario per renderle capaci di riconoscere e attaccare il tumore. Lo hanno fatto i medici dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma con un bimbo di 4 anni affetto da leucemia linfoblastica acuta, refrattario a terapie convenzionali. E' il primo paziente italiano curato con tale metodo rivoluzionario.
    Ad un mese dall'infusione delle cellule riprogrammate nei laboratori del Bambin Gesù, il piccolo sta bene ed è stato dimesso: nel midollo non sono più presenti cellule leucemiche.

Leggi tutto: Scompare leucemia in bimbo curato con cellule 'riprogrammate'