Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

ansa.it

Tumori, caccia alle cellule dormienti per snidarle dopo la chemio

Nuova pagina della lotta contro i tumori

Redazione ANSA 19 giugno 2018  17:39
Cellule del tumore alla prostata (in verde), uno dei numerosi tumori che liberano cellule che raggiungono altre parti del corpo (fonte: Khuloud T. Al-Jamal & Izzat Suffian/Wellcome collection) © Ansa

   Le cellule dormienti si staccano da un tumore nella fase iniziale di sviluppo e viaggiano attraverso i vasi sanguigni verso nuovi siti dell'organismo. Appena trovano un luogo sicuro si mettono in letargo, fino a quando un interruttore, ancora sconosciuto, le risveglia.

Leggi tutto: Tumori, caccia alle cellule dormienti per snidarle dopo la chemio

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva

http://www.sanitainformazione.it

SALUTE 20 giugno 2018 di Serena Santi

Malattie rare, Bruno Dallapiccola (Bambino Gesù): «Analisi genomiche sono il futuro. Finalmente risposte concrete»

«Con i test genetici le patologie ereditarie possono essere diagnosticate prima della nascita» l’intervista al genetista di fama mondiale e Direttore scientifico dell’Ospedale della Santa Sede

Immagine articolo



    Il numero di malattie rare conosciute e diagnosticate oscilla tra le 7mila e le 8mila secondo i dati dell’Osservatorio delle Malattie Rare, ma è una cifra che cresce con l’avanzare della scienza. In base ai dati coordinati dal registro nazionale malattie rare dell’Istituto Superiore di Sanità, in Italia si stimano 20 casi di malattie rare ogni 10mila abitanti e ogni anno sono circa 19mila i nuovi casi segnalati. Il 20% delle patologie colpisce pazienti in età pediatrica.

Leggi tutto: Malattie rare, Bruno Dallapiccola (Bambino Gesù): «Analisi genomiche sono il futuro. Finalmente...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

popsci.it

Tumori del sangue. Dall’immunoterapia alla Car-T: nuove speranze di cura

MEDICINA Giu 20,2018 
   Grazie all’immunoterapia, la cura ai tumori del sangue ha fatto grandi passi in avanti. Fino a non troppo tempo fa, l’unico metodo utilizzato per contrastare linfomi, leucemie e mieloidi era la chemioterapia, mentre oggi i nuovi trattamenti offrono qualche speranza in più ai pazienti colpiti da queste forme tumorali. Di questo si è discusso durante la presentazione, a Roma, della 13ma Giornata nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma che sarà celebrata il 21 giugno.

Leggi tutto: Tumori del sangue. Dall’immunoterapia alla Car-T: nuove speranze di cura

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sono aperte le iscrizioni per la Bakken Invitation 2018 della Fondazione Medtronic

La Fondazione Medtronic annuncia l'invito al Bakken Award 2018: sono aperte le iscrizioni fino al 18 luglio 2018. Ogni anno la  Bakken Invitation della Fondazione Medtronic vuole riconoscere e celebrare le persone, provenienti da tutto il mondo, che hanno superato le sfide del proprio stato di  salute grazie alla tecnologia medica e hanno scelto di usare la loro extra-life per fare la differenza nelle comunità attraverso l’advocacy, l’innovazione e il volontariato.

Per conoscere i dettagli del programma, puoi visitare il sito liveongiveon.org e  vedere il seguente brief video.

La Fondazione Medtronic riconosce che la voce dei pazienti è fondamentale per contribuire ai cambiamenti sociali, trasformare l'assistenza sanitaria e stimolare gli altri. Riconosciamo che l'assistenza sanitaria può cambiare solo quando la potente intuizione, la collaborazione e le capacità dei pazienti sono attivamente coinvolte nel guidare le politiche e i cambiamenti sociali.

Leggi tutto: Sono aperte le iscrizioni per la Bakken Invitation 2018 della Fondazione Medtronic

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

pharmastar.it

Spondilite anchilosante, l'aggiunta di FANS alla terapia con anti-TNF riduce la progressione radiografica a 2 e 4 anni. #EULAR2018

 Nei pazienti con spondilite anchilosante in terapia con inibitori del fattore di necrosi tumorale, l'aggiunta di farmaci anti-infiammatori non steroidei è stata associata a una riduzione significativa dose-dipendente della progressione radiografica a due e quattro anni.
E' quanto emerge dai risultati di uno studio presentato all'Annual European Congress of Rheumatology (EULAR 2018) che si è tenuto ad Amsterdam.

   Nei pazienti con spondilite anchilosante (SA) in terapia con inibitori del fattore di necrosi tumorale (TNFi), l'aggiunta di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) ha un effetto sinergico nel rallentamento della progressione radiografica, con l'effetto maggiore in quanti usano sia i FANS che l’inibitore TNF ad alte dosi. Celecoxib sembra conferire il maggior beneficio nella riduzione della progressione. 
Sono i risultati di uno studio presentato all'Annual European Congress of Rheumatology (EULAR 2018) che si è tenuto ad Amsterdam. 

Leggi tutto: Spondilite anchilosante, l'aggiunta di FANS alla terapia con anti-TNF riduce la progressione...