Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 
Ricerca

aboutpharma.com

Medicina scienza e ricerca

Covid-19, i farmaci in sperimentazione di cui non si parla: quali i più promettenti?

AboutPharma pubblica in esclusiva un contributo della Società italiana di farmacologia (Sif) sui medicinali che potrebbero aiutare la comunità scientifica a trovare nuove risposte contro la pandemia

Come si cura la malattia da COVID-19 (COronaVIrus Disease-19)? Ad oggi, nessun farmaco in commercio è indicato né per il trattamento dei sintomi da infezione dal virus SARS-COV-2 né per evitare che lo stesso possa infettare l’uomo. Eppure, la comunità scientifica sta lavorando cercando di sperimentare farmaci: nella maggior parte dei casi si tratta di molecole già in commercio e utilizzate da tempo per il trattamento di altre malattie ma che “ricollocate” contro il COVID-19 potrebbero agire contenendo quanto più possibile il processo infiammatorio prodotto dall’infezione, oppure rendere più complicato l’ingresso del virus nell’organismo o, ancora, impedire la replicazione dello stesso.

Leggi tutto: Covid-19, i farmaci in sperimentazione di cui non si parla: quali i più promettenti?

Farmaci

askanews.it

Dall’Enea nuovo composto per trattamento malattia genetica rara

Progetto con azienda IGEA per la cura della Glicogenosi di tipo 3

Martedì 7 aprile 2020 - 12:26
Dall’Enea nuovo composto per trattamento malattia genetica rara

Roma, 7 apr. (askanews) – L’ENEA sta sviluppando insieme a IGEA, azienda modenese leader nel campo della biofisica clinica una nuova terapia genica sicura e a basso costo per curare una malattia genetica molto rara come la Glicogenosi di tipo 3 (GSDIII). Il progetto, denominato ‘STEG 3’, è incentrato sullo sviluppo di una strategia molecolare brevettata dall’Agenzia insieme all’Associazione Italiana Glicogenosi (AIG) e, per la sua valenza, è stato inserito nella graduatoria delle iniziative finanziate attraverso lo speciale Fondo interno di “Proof of Concept” creato da ENEA con l’obiettivo di avvicinare al mercato tecnologie innovative in partnership con imprese interessate. In questo caso il finanziamento sarà di circa 96.300 euro di cui 43.500 sostenuti dall’Agenzia.

Leggi tutto: Dall’Enea nuovo composto per trattamento malattia genetica rara

Farmaci

pharmastar.it

Covid-19, approvato dall'Aifa l'uso compassionevole di ruxolitinib

Martedi 7 Aprile 2020  Redazione

Si chiama ruxolitinib ed è il primo farmaco ad essere approvato dall’AIFA nell’ambito di un protocollo di uso compassionevole per pazienti Covid-19. Ad annunciarlo è l’AIFA stessa sul suo sito ufficiale e l’autorizzazione riguarda il possibile utilizzo del farmaco in quei pazienti Covid-19 con insufficienza respiratoria che non necessitano di ventilazione assistita invasiva.

Leggi tutto: Covid-19, approvato dall'Aifa l'uso compassionevole di ruxolitinib

Genetica

ansa.it

Craccato il codice genetico umano, dà proteine mai viste

Utile per studiare i meccanismi alla base di molte malattie

Redazione ANSA 07 aprile 2020 08:17
Rappresentazione artistica della molecola a forma di doppia elica del Dna (fonte: Pixabay) © Ansa

 Per la prima volta è stato 'craccato' il codice genetico umano, ottenendo cellule capaci di produrre proteine mai viste prima: l'esperimento di biologia sintetica è stato condotto sulle staminali del sangue e apre nuovi scenari per lo studio dei meccanismi alla base delle malattie, come spiegano i ricercatori californiani dello Scripps Research Institute di La Jolla nello studio pubblicato sulla rivista dell'Accademia americana delle scienze (Pnas).

Leggi tutto: Craccato il codice genetico umano, dà proteine mai viste

Ricerca

pharmastar.it

Immunoterapia, pembrolizumab promettente in alcuni tumori rari avanzati


Mercoledi 1 Aprile 2020  Alessandra Terzaghi

L’immunoterapia con pembrolizumab ha mostrato un’attività antitumorale incoraggiante e un profilo di tossicità favorevole in uno studio di fase 2 che ha coinvolto pazienti con tumori rari in stadio avanzato. I risultati del lavoro, pubblicato da poco sul Journal for ImmunoTherapy of Cancer, pongono le basi per un'ulteriore valutazione del farmaco in queste popolazioni di pazienti.

L’anticorpo monoclonale pembrolizumab, un inibitore del checkpoint immunitario PD1, è stato valutato in pazienti affetti da carcinoma cutaneo a cellule squamose (SCC), carcinoma adrenocorticale (ACC), carcinoma di origine primaria sconosciuta (CUP) o paraganglioma-feocromocitoma.

Leggi tutto: Immunoterapia, pembrolizumab promettente in alcuni tumori rari avanzati