Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 
Ricerca

aboutpharma.com

Covid-19, anche la colchicina tra i potenziali farmaci da sperimentare

Si tratta di farmaco antinfiammatorio, su cui da poco Aifa ha attivato uno studio clinico in Italia. Il razionale è che sia in grado di bloccare l’infiammazione a monte, inibendo non una ma diverse citochine

di Cristina Tognaccini  15 Aprile 2020
covid-19 colchicina

È un paradosso. Nell’epoca della target therapy e della sofisticata medicina di precisione, una possibilità di cura per Covid-19 sembra invece arrivare da vecchi farmaci a basso costo, approvati per altre indicazioni, che un poco alla volta gli esperti stanno riscoprendo utili anche per l’infezione da Sars-Cov-2. È il caso, ormai ben noto, della clorochina, ma anche della colchicina, che un gruppo di farmacologi sta portando alla ribalta con studi clinici ad hoc per valutarne efficacia e dose non tossica contro Covid-19.

Leggi tutto: Covid-19, anche la colchicina tra i potenziali farmaci da sperimentare

Ricerca

ansa.it

Riprogrammazione lampo delle cellule ridà la vista ai topi

Verso nuove terapie per le malattie degli occhi

Elisa Buson 15 aprile 2020  18:13
In verde i fotorecettori riprogrammati, dopo tre mesi sono ancora integrati nella retina (fonte: Sai Chavala) © Ansa

Topi ciechi hanno riacquistato la vista dopo l'impianto nella retina di cellule della pelle riprogrammate con una nuova tecnica lampo, che in pochi giorni le ha trasformate in fotorecettori senza passare per lo stadio intermedio di cellule staminali. Il risultato è pubblicato su Nature dal National Eye Institute, parte dei National Institutes of Health americani, e promette di accelerare lo sviluppo di nuove terapie cellulari, ad esempio per le malattie della retina come la degenerazione maculare.

Ricerca

cnr.it

NEWS

14/04/2020

Un questionario online, con risposte raccolte in forma anonima, rivolto ai cittadini per giungere a una stima della reale diffusione dell’infezione da Covid19 in Italia, così da fornire alle autorità sanitarie un contributo immediato per la definizione di programmi di sorveglianza e intervento, in attesa che dati più certi arrivino dalla combinazione dell’esito del tampone nasofaringeo con il test sierologico su campioni di popolazione.

È il progetto "Epicovid19" messo a punto, partendo da strumenti già disponibili per il nuovo coronavirus e per precedenti epidemie, dall’Unità di Epidemiologia dell’Istituto di tecnologie biomediche (Itb) del Cnr in collaborazione con il Dipartimento di scienze biomediche e cliniche dell’Ospedale Sacco, Università degli Studi di Milano, diretto dal Prof. Massimo Galli, l’Istituto di neuroscienze (In) e l’Istituto di fisiologia clinica (Ifc) del Cnr, la Società italiana di geriatria e gerontologia (Sigg) e la Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit).

Leggi tutto: Covid-19: on line un questionario rivolto ai cittadini per stimare la reale diffusione del contagio

biobanche

ansa.it

Nascerà in Italia la Biobanca del coronavirus

Nell'ospedale Sacco, conserva i campioni per terapie e vaccino

Redazione ANSA 15 aprile 2020 13:46
Particelle di coronavirus viste al microscopio eletttronico (fonte: NIAID) © Ansa

Nascerà in Italia, nell'ospedale Sacco di Milano la banca biologica che raccoglierà e conserverà tutti i campioni biologici prelevati dai pazienti con la Covid -19, elementi preziosi per lo studio e lo sviluppo di strategie diagnostiche e terapeutiche e per realizzare un vaccino. Il progetto, realizzato con l'università Statale di Milano, è reso possibile grazie alla donazione di oltre 800.000 euro da parte di Banco BPM.

La Banca biologica, gestita grazie alle competenze dell'Università di Milano, sarà realizzata nel piano interrato del Padiglione 62 del Sacco, in un'area di 280 metri quadrati che comprende una zona per l'accettazione dei campioni, la Biobanca con sei contenitori criogenici (che potranno arrivare a 18) per conservare i campioni a bassissime temperature grazie all'azoto liquido, un locale congelatori, sempre destinato alla conservazione di materiali e uno per gli impianti tecnologici.

Leggi tutto: Nascerà in Italia la Biobanca del coronavirus

Medicina

askanews.it

Covid 19, l’esperto: tamponi a chi lamenta perdita olfatto

Otorinolaringoiatra Di Girolamo: per diagnosi precoce portatori sani

Venerdì 10 aprile 2020 - 18:07
Covid 19, l’esperto: tamponi a chi lamenta perdita olfatto

 

Roma, 10 apr. (askanews) – Uno dei primi sintomi lamentati da molti dei pazienti affetti da Covid-19 è la iposmia, ovvero la diminuita capacità di percepire gli odori. “Ciò è risultato in circa i due terzi dei casi valutati in Sud Corea e in Italia”, afferma il professor Stefano Di Girolamo, responsabile della UOSD di Otorinolaringoiatria del Policlinico Tor Vergata Centro Covid 4 Roma e ordinario di Otorinolaringoiatria dell’Università di Tor Vergata.

Leggi tutto: Covid 19, l’esperto: tamponi a chi lamenta perdita olfatto