Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 

quotidianosanita.it

XVII Rapporto sulle politiche della cronicità. Cittadinanzattiva: “Senza l’attuazione del Piano nazionale, restano le disuguaglianze”

Nonostante sia stato formalmente recepito da 15 Regioni, il Piano nazionale cronicità risulta, nella maggior parte dei territori, profondamente disatteso. La prevenzione resta la cenerentola della sanità italiana. Carente l’integrazione tra assistenza primaria e specialistica. IL RAPPORTO

04 LUG - Regione che vai cure che trovi o meglio diseguaglianze che trovi. Dal riconoscimento dell’invalidità e dell’handicap al sostegno psicologico, dalle liste di attesa per visite ed esami all’accesso ai farmaci, i cittadini con malattie croniche e rare sperimentano sulla loro pelle che l’accesso e la qualità delle cure nel nostro Paese non è uguale per tutti.
Disuguaglianze non colmate dal Piano nazionale cronicità: sebbene questo sia stato ormai formalmente recepito da 15 Regioni, risulta, nella maggior parte dei territori, profondamente disatteso nei fatti come dimostrano i dati forniti dalle 47 Associazioni del CnAMC che hanno partecipato all’indagine.

Leggi tutto: XVII Rapporto sulle politiche della cronicità. Cittadinanzattiva: “Senza l’attuazione del Piano...


agenziafarmaco.gov.it

Attivazione Registro ILARIS (AOSD e SJIA)

Pillole dal Mondo n. 1681

04/07/2019

   L’Agenzia Italiana del Farmaco, facendo seguito alla comunicazione del 26/09/2018, informa gli utenti dei Registri di Monitoraggio che, a partire dal 25/06/2019, è presente sulla piattaforma web il Registro del medicinale ILARIS per la seguente indicazione terapeutica:

  • Trattamento della malattia di Still in fase attiva compresa la malattia di Still dell’adulto (AOSD) e dell’artrite idiopatica giovanile sistemica (SJIA) in pazienti a partire dai 2 anni di età che hanno risposto in modo non adeguato alla precedente terapia con farmaci anti infiammatori non steroidei (FANS) e corticosteroidi sistemici. Ilaris può essere somministrato come monoterapia o in associazione a metotressato. 

    Leggi tutto: Attivazione Registro ILARIS (AOSD e SJIA)

Farmaci

pharmastar.it

Emoglobinuria parossistica notturna, approvazione europea per ravulizumab. Si dà ogni 8 settimane

Mercoledi 3 Luglio 2019  Redazione

Approvazione europea per ravulizumab, un farmaco biotecnologico sviluppato per il trattamento dell’emoglobinuria parossistica notturna (PNH). Si tratta del primo inibitore della proteina C5 del complemento a lunga durata di azione in quanto il farmaco deve essere somministrato ogni 8 settimane.

Leggi tutto: Emoglobinuria parossistica notturna, approvazione europea per ravulizumab. Si dà ogni 8 settimane

biotecnologie

ansa.it

Cresciuto in laboratorio un altro embrione umano

Catturata la 'chimica' alla base del suo sviluppo

Adele Lapertosa 04 luglio 2019 09:22
L'embrione umano ottenuto in laboratorio e fatto sviluppare fino all'età di dieci giorni (fonte: Mijo Simunovic/Rockefeller university) © Ansa

  Dopo il primo embrione umano su chip, un altro embrione umano è stato costruito in laboratorio per studiarne le fasi precoci delo sviluppo. Si tratta di una sorta di organoide che non solo ha le caratteristiche genetiche dell'embrione, ma forma e dimensioni, ed è riuscito a raggiungere l'età di 10 giorni, rientrando nel limite di 14 giorni consentito dalla legge. Lo descrive sulla rivista Nature Cell Biology il gruppo della Rockefeller University guidato da Mijo Simunovic. 

Leggi tutto: Cresciuto in laboratorio un altro embrione umano


quotidianosanita.it/ (lettera al Direttore )

La vita segreta dello psicoterapeuta nell’epoca della esposizione (specie di quella mediatica)

Mario Iannucci e Gemma Brandi  Psichiatri psicoanalisti Esperti di Salute Mentale applicata al Diritto

04 LUG - Gentile Direttore,
lo scorso 30 marzo, sul NYTimes, è comparso un articolo di Lori Gottlieb, psicologa, psicoterapeuta (con un basic graduate level degree in terapia familiare, per quanto possiamo capire da una superficiale indagine su google) e scrittrice americana. “How Much Should You Know About Your Therapist’s Life?:questo era il titolo dell’articolo, nel quale l’Autrice ha sostenuto che il livello di odierna esposizione, specie attraverso i social media (ma per l’Autrice anche attraverso la scrittura di taluni testi a impronta autobiografica), non compromette certo lo stabilirsi di adeguate relazioni terapeutiche con i pazienti (i quali è inevitabile che googlino i loro terapeuti) ma anzi, collocando i terapeuti su di un livello in qualche misura più “umano”, favorirebbe lo stabilirsi di più strette relazioni terapeutiche.

Leggi tutto: La vita segreta dello psicoterapeuta nell’epoca della esposizione (specie di quella mediatica)