Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

RDD2020 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Uomini e donne hanno diversi approcci al dolore

Neurologa, sesso femminile soffre più, soprattutto sotto 18 anni

Redazione ANSA  05 maggio 2018 17:42
 © ANSA

     Il sesso femminile è più sensibile alla percezione del dolore con percentuali che variano dal 56% al 45,6% delle donne contro il 44% - 32% degli uomini. La differenza è più evidente al di sotto dei diciotto anni (il 30,4% delle ragazze contro il 19,5% dei ragazzi) e dopo i 65 anni (il 40,1% delle donne contro il 23,7% degli uomini). Per questo è necessario un diverso approccio al dolore e ricerche sempre più sesso-specifiche.

Leggi tutto: Uomini e donne hanno diversi approcci al dolore

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Il virus Dengue potrebbe trasmettersi anche per via sessuale

Ist.Spallanzani,rilevato in liquido seminale di italiano guarito 

Redazione ANSA 05 maggio 2018 14:48

Il virus Dengue potrebbe trasmettersi anche per via sessuale © ANSA

     Il virus Dengue - endemico in vari paesi in America e Asia e responsabile di numerosi casi 'importati' di infezione in Europa e in Italia - si potrebbe trasmettere anche per via sessuale. Lo dimostra, per la prima volta, uno studio dell'Istituto nazionale per le malattie infettive (Inmi) Spallanzani, che ha rilevato la presenza del virus nel liquido seminale di un italiano guarito da una recente infezione e appena rientrato da un viaggio in Thailandia. Lo studio è pubblicato su Eurosurveillance e dimostra per la prima volta la presenza del virus nel liquido seminale di un uomo guarito da una recente infezione da Dengue.

Leggi tutto: Il virus Dengue potrebbe trasmettersi anche per via sessuale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

aboutpharma.com

Malattie rare, una nuova terapia di Csl Behring ottiene il via libera in Europa

La Commissione Ue ha approvato la prima e unica immunoglobulina sottocutanea per i pazienti con polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica (Cidp), malattia autoimmune che colpisce i nervi periferici e può anche causare danni permanenti

di Redazione Aboutpharma Online 4 maggio 2018 malattie rare

 

   Approvata in Europa la prima e unica immunoglobulina sottocutanea per la terapia di mantenimento della Cidp, ovvero la polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica, una rara malattia cronica autoimmune che colpisce i nervi periferici e può anche causare danni permanenti. Ad annunciarlo è una nota dell’azienda Csl Behring. La terapia a base di immunoglobulina normale umana è autorizzata per la Cidp dopo stabilizzazione con immunoglobuline per via endovenosa (IVIg).

Leggi tutto: Malattie rare, una nuova terapia di Csl Behring ottiene il via libera in Europa

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sanità e Politica

Agenas, insediato il tavolo di coordinamento nazionale dei tumori rari

Un organismo insediato presso la sede di Agenas e composto da rappresentanti dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, del ministero della Salute, delle Regioni, dell’Agenzia italiana del farmaco, dell’Istituto superiore di sanità e dell’associazionismo oncologico

di Redazione Aboutpharma Online 4 maggio 2018

   Prende il via il tavolo di coordinamento nazionale dei tumori rari. Un organismo insediato presso la sede di Agenas e composto da vari enti e organizzazioni. “Dobbiamo garantire e promuovere su tutto il territorio nazionale lo sviluppo della Rete – dicono da Agenas – assicurandone il monitoraggio e la valutazione anche per individuare tempestivamente le aree di miglioramento”. Ma oltre a questo anche “veicolare corrette informazioni e ai professionisti per svolgere attività di telemedicina”.

Leggi tutto: Agenas, insediato il tavolo di coordinamento nazionale dei tumori rari

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

pharmastar.it

Acido obeticolico nei pazienti con colangite biliare primitiva: la biopsia epatica conferma l'efficacia del trattamento a 3 anni

    Le valutazioni tramite biopsia di un trattamento a 3 anni con acido obeticolico (OCA) confermano che la terapia a lungo termine con questa molecola, in grado di agire riducendo l’esposizione del fegato agli acidi biliari, porta alla regressione o alla stabilizzazione della fibrosi e della cirrosi nei pazienti con colangite biliare primitiva (PBC) che hanno avuto una risposta incompleta all'acido ursodesossicolico (UDCA). Questi risultati, in linea con quelli osservati in studi pre-clinici, forniscono la prima evidenza che i miglioramenti ottenuti con OCA nei marcatori biochimici di PBC (in primo luogo la fosfatasi alcalina) sono accompagnati da effetti anti-fibrotici e sono stati presentati alla 53^ edizione dell’International Liver Congress di Parigi. 

Leggi tutto: Acido obeticolico nei pazienti con colangite biliare primitiva: la biopsia epatica conferma...