Notizie su Malattie Rare e Salute

Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie.

RDD2020 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

cordis.europa.eu

Un sensore a infrarossi come nuovo strumento per la scoperta di farmaci

Alcuni scienziati hanno scoperto un nuovo metodo per analizzare come i principi attivi influiscono su una proteina specifica essenziale per la sopravvivenza delle cellule. La loro ricerca potrebbe contribuire a sviluppare farmaci con meno effetti collaterali in modo rapido.

Un sensore a infrarossi come nuovo strumento per la scoperta di farmaci

    L’efficacia di molti farmaci si basa sul modo in cui manipolano il metabolismo delle cellule inibendo l’attività di proteine specifiche. Tuttavia, le analisi dell’impatto di un principio attivo sulla struttura della proteina bersaglio usano in genere procedure ad alta intensità di materiali che richiedono molto tempo.

Leggi tutto: Un sensore a infrarossi come nuovo strumento per la scoperta di farmaci

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Scoperto l'acceleratore dei tumori

Li rende più aggressivi, allo studio i farmaci per bloccarlo

Redazione ANSA  30 agosto 2018 13:25

Scoperto l'acceleratore molecolare che mette il 'turbo' alla crescita dei tumori rendendoli più aggressivi (Fonte: NIH Image Gallery) © Ansa

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

aboutpharma.com

Cercando il secondo caso per dare un nome alle malattie più rare

di Cristina Tognaccini  malattie rare

   Per Rodrigo, come per molti altri bambini più grandi o piccoli di lui, molta parte dell’infanzia è stata un’odissea diagnostica. Accompagnato dalla propria famiglia ha girato diversi centri pediatrici italiani per dare un nome alla patologia complessa che, sin da quando è nato, ha compromesso significativamente il suo sviluppo psicomotorio. Dopo otto anni e molte analisi (la maggior parte delle quali inutili) i clinici hanno scoperto che la malattia da cui è affetto Rodrigo è una nuova forma di artrogriposi a ereditarietà recessiva. Nessun esame rivoluzionario dietro – se non l’analisi del genoma, ormai nota e sempre più facile ed economica da eseguire – ma la conferma è arrivata da un altro bambino che dall’altra parte dell’oceano, in Messico, manifestava gli stessi sintomi: un secondo caso della stessa rarissima malattia di cui si è venuti a conoscenza grazie a una rete internazionale.

Leggi tutto: Cercando il secondo caso per dare un nome alle malattie più rare

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Pronto il primo occhio bionico stampato in 3D

Prossima sfida sarà trovare materiali biocompatibili

Redazione ANSA ROMA 29 agosto 2018 15:43
 I ricercatori dell'università del Minnesota hanno stampato in 3D  il primo prototipo del genere di occhio bionico (fonte: Università del Minnesota, McAlpine Group) © Ansa

   Pronto il primo prototipo di un occhio bionico stampato in 3D: è un insieme di recettori luminosi disposti su una semisfera, ed è il primo passo per avvicinare alla realtà una tecnologia che ancora sembra da fantascienza. Il risultato, descritto sulla rivista Advanced Materials, si deve al gruppo dell'università del Minnesota, guidato da Michael McAlpine.

Leggi tutto: Pronto il primo occhio bionico stampato in 3D

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

ansa.it

Prima terapia anti tumore con cellule paziente arriva in Ue

Approvata la tecnica 'Car T' per due neoplasie

Redazione ANSA ROMA 27 agosto 2018 11:11
Prima terapia anti tumore con cellule paziente arriva in Ue © Ansa

    La cura per i tumori chiamata 'Car T', che prevede l'uso delle cellule del paziente 'addestrate' a riconoscere quelle tumorali, è arrivata in Europa. La Commissione Ue ha infatti approvato il tisagenlecleucel, la prima terapia basata su questa tecnica, per due neoplasie.

Leggi tutto: Prima terapia anti tumore con cellule paziente arriva in Ue