Notizie su Malattie Rare e Salute

  > Cerca in ReteMalattieRare.it
Notizie dal WEB selezionate dallo Staff di RMR su Medicina, Salute, Genetica, Chirurgia, Malattie Rare, Farmaci, Bioetica e Nuove Tecnologie. 
Bioetica

insalutenews.it

Servizio di Bioetica Clinica all’ospedale Gaslini. Fondamentale sostegno a medici e famiglie dei pazienti

operatori-servizio-bioetica-clinica-gaslini

 

   Genova, 27 maggio 2019 – Presentato oggi presso l’Aula Magna dell’Istituto G. Gaslini il “Servizio di Bioetica Clinica”, alla presenza del Vicario Generale della Curia Vescovile di Genova Mons. Marco Doldi. Un Servizio creato per sviluppare un fondamentale sostegno all’attività clinica con consulenze bioetiche e formazione in questo settore. Il Servizio di Bioetica Clinica è coordinato dal direttore sanitario dell’ospedale, Raffaele Spiazzi, e composto da diverse figure professionali che hanno aderito a uno specifico bando volontaristicamente e gratuitamente: bioeticisti, medici, operatori delle professioni tecniche e sanitarie, operatori sanitari in formazione.

Leggi tutto: Servizio di Bioetica Clinica all’ospedale Gaslini. Fondamentale sostegno a medici e famiglie dei...

Ricerca

ansa.it

Autismo, l'intelligenza artificiale scopre mutazioni inedite

Dal Dna 'spazzatura' nuovi indizi sulle basi genetiche del disturbo

Redazione ANSA 27 maggio 2019 17:47
Trovate nel Dna 'spazzatura' nuove mutazioni legate all'autismo (fonte: Pixabay) © Ansa

 Mutazioni genetiche mai viste finora potrebbero essere alla base dell'autismo e sono state individuate grazie all'intelligenza artificiale nel cosiddetto Dna spazzatura, ossia nelle regioni del genoma che non controllano la produzione di proteine. Pubblicata sulla rivista Nature Genetics, la scoperta si deve al gruppo di Olga Troyanskaya, dell'americana Princeton University, e offre nuovi elementi importanti per lo studio sulle basi genetiche di questo disturbo. 
Farmaci

quotidianosanita.it

Approvato da Fda farmaco contro la Sma. È il più caro al mondo con un prezzo di 2,1 mln di dollari

Il prodotto Zolgensma è della casa farmaceutica Novartis e ha ricevuto l’ok per il trattamento nei bambini con meno di 2 anni con SMA, compresi quelli che non hanno ancora manifestato i sintomi. Attesa per la fine dell'anno l'approvazione in Europa.

26 MAG - (Reuters Health) - Il produttore farmaceutico svizzero Novartis ha ricevuto l’approvazione degli Stati Uniti per la sua terapia genica Zolgensma per l'atrofia muscolare spinale (SMA), la principale causa genetica di morte nei neonati. Il prezzo è stato fissato a 2,125 milioni di dollari, la cifra più alta per un farmaco. La Food and Drug Administration ha approvato Zolgensma per bambini di età inferiore ai due anni con SMA, compresi quelli che non hanno ancora manifestato i sintomi. L'approvazione riguarda i bambini con la forma più letale della malattia ereditaria e quelli con tipi in cui i sintomi debilitanti possono insorgere in seguito.

Leggi tutto: Approvato da Fda farmaco contro la Sma. È il più caro al mondo con un prezzo di 2,1 mln di dollari


cnr.it
COMUNICATO STAMPA

L'attività fisica accresce le capacità olfattive

27/05/2019

Lo rivela uno studio condotto dal Cnr-Ibcn in collaborazione con il laboratorio di Neuroimmunologia della Fondazione Santa Lucia e con la Fondazione Ebri, secondo il quale il movimento attiva cellule staminali neurali, aumentando il numero di neuroni maturi che partecipano ai processi olfattivi. La ricerca è pubblicata su Molecular Neurobiology

Nel cervello adulto dei mammiferi esistono aree in cui si originano nuovi neuroni a partire da cellule staminali neurali. Una di queste è denominata zona sottoventricolare (Svz) e rappresenta la principale fonte di nuovi neuroni del cervello dei topi adulti. Uno studio condotto dall’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibcn) ha individuato il processo che porta alla formazione di neuroni olfattivi. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Molecular Neurobiology.

Leggi tutto: L'attività fisica accresce le capacità olfattive

Ricerca

ansa.it

Possibile la terapia genica per la sindrome di Down

Promesse dai test su mini-organi e topi

Redazione ANSA 24 maggio 2019 17:07
Particolare di un organoide del cervello umano (fonte: Ranjie Xu/Rutgers University-New Brunswick) © Ansa

 Prendere come bersaglio un gene per una possibile terapia in utero per la sindrome di Down: è l'obiettivo del promettente test condotto su un organoide, ossia una riproduzione in miniatura di un cervello umano, e sul cervello di un topo modificato con cellule umane. I risultati dell'esperimento sono pubblicati sulla rivista Cell Stem Cell dal gruppo della Rutgers University coordinato da Peng Jiang.

Leggi tutto: Possibile la terapia genica per la sindrome di Down