×

Attenzione

EU e-Privacy Directive

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Servendoti del nostro sito acconsenti al collocamento di questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Visualizza la documentazione GDPR

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.


ansa.it

Ricerca sugli embrioni, appello a rivedere il limite dei 14 giorni

Per fare luce sulle malattie legate alle anomalie nello sviluppo

Redazione ANSA 02 febbraio 2021 13:37 
Un embrone umano allo stadio di quattro cellule (fonte: Dr Elena Kontogianni/Wikipedia) © Ansa

 Estendere da 14 a 28 giorni il limite entro il quale è consentito fare ricerca sugli embrioni umani, in modo da fare luce sulle anomalie dello sviluppo e sulle cause degli aborti ripetuti: è con questo appello pubblicato su Journal of Medical Ethics che Sophia McCully, esperta di etica del King's College di Londra, riaccende l'annoso dibattito bioetico che secondo la rivista Nature sarà fra le questioni scientifiche più scottanti del 2021.

 Il limite dei 14 giorni, condiviso a livello internazionale perché segna l'inizio dello sviluppo nervoso, "è diventato troppo restrittivo e, se in passato ha funzionato, non è detto che debba restare inalterato o non possa essere migliorato", afferma McCully, sottolineando come ormai ci siano tutti i presupposti tecnologici, morali e legislativi per rivedere questa norma introdotta 40 anni fa.

Secondo l'esperta britannica è arrivato il momento di cambiare, senza paura "di prendere una brutta china morale e regolatoria". Gli importanti cambiamenti che avvengono nei primi 14 giorni dell'embrione, infatti, ne condizionano lo sviluppo successivo, ma comprenderne il reale significato è impossibile se si deve interrompere la ricerca.

McCully sottolinea che la tecnologia consente di coltivare gli embrioni umani oltre il 14esimo giorno e questo può essere determinante per capire l'origine di difetti congeniti come quelli cardiaci, ma anche per aumentare il tasso di successo della fecondazione in vitro e ridurre il tasso di aborti. Non è ancora chiaro se gli embrioni animali possano essere dei validi sostituti.

Dunque, se è legale fare ricerca sui tessuti degli embrioni umani abortiti dopo il 14esimo giorno, conclude McCully, dovrebbe essere consentita anche la ricerca su embrioni della stessa età che non sono stati concepiti per l'impianto in utero.


Fonte: ansa.it
URL: https://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/biotech/2021/02/02/ricerca-sugli-embrioni-appello-a-rivedere-il-limite-dei-14-giorni-_96af3dfe-d488-40d5-89f7-43fa06ec9162.html

Extend 14-day human embryo research limit to 28 days, urges ethicist  https://www.bmj.com/company/newsroom/extend-14-day-human-embryo-research-limit-to-28-days-urges-ethicist/
The time has come to extend the 14-day limit https://jme.bmj.com/content/early/2021/01/18/medethics-2020-106406