×

Attenzione

EU e-Privacy Directive

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Servendoti del nostro sito acconsenti al collocamento di questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Visualizza la documentazione GDPR

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.

ansa.it

Non solo protesi, la bio-ortopedia 'rigenera' le ossa con le staminali

Sempre più diffusa in Italia, usata dal 30% degli ortopedici

Redazione ANSA ROMA 27 aprile 2018  14:31


Non solo protesi, la bio-ortopedia 'rigenera' le ossa con le staminali © Ansa     Trapianti di staminali ricavate dal proprio grasso o midollo e plasma ricco di piastrine per stimolare la guarigione e riparare le lesioni a ossa e cartilagini provocate da infortuni o malattie, come l'artrosi: sono gli strumenti della bio-ortopedia, ormai sempre più diffusa. Nell'arco di 15 anni in Italia il numero di ortopedici che vi ricorrono è passato dal 5% al 30% circa. A tracciare il quadro è Alberto Gobbi, appena eletto come presidente della Società Mondiale della Cartilagine (International Cartilage Repair Society), primo italiano a ricoprire tale incarico.


    "Queste tecniche non sono utili per accelerare la ripresa degli sportivi dopo gli infortuni, ma anche per rigenerare alcuni tessuti e ritardare l'evoluzione di processi degenerativi, come quello dell'artrosi", spiega Gobbi. Dopo essere rimasti vittima di incidenti, è sempre più comune "fare infiltrazioni con fattori di crescita e cellule staminali - continua - Rispetto a prendere un antinfiammatorio per tanto tempo, con la medicina rigenerativa si sfrutta la capacità dell'organismo di guarire e si stimola la rigenerazione dei tessuti". Così si può evitare o ritardare l'impianto di protesi, "che sono definitive, ma hanno una durata media di 15 anni, e quindi sono soggette a interventi di revisione. Le infiltrazioni o trapianti di staminali danno risultati molto buoni - conclude - e si possono ripetere. Ci sono centri di riferimento che hanno fatto tanta sperimentazione e direi che in Italia ora le usano circa il 30% degli ortopedici". 


 

Fonte: ansa.it
URL: http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2018/04/27/non-solo-protesibio-ortopedia-rigenera-ossa-con-staminali_64eeb48f-b759-4ebe-8671-cde69eef9ead.html