×

Attenzione

EU e-Privacy Directive

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Servendoti del nostro sito acconsenti al collocamento di questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Visualizza la documentazione GDPR

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.

Esofagite eosinofila, efficacia della budesonide orale e del fluticasone inalatorio

   Il trattamento iniziale dell’ esofagite eosinofila (EoE) con budesonide viscosa orale o fluticasone da un inalatore multidose ha prodotto una diminuzione della conta degli eosinofili, oltre a un miglioramento della disfagia e delle caratteristiche endoscopiche, secondo quanto pubblicato su Gastroenterology

Evan S. Dellon, direttore del Centro per le Malattie Esofagee e Deglutizione presso la Scuola di Medicina dell'Università della North Carolina, e colleghi hanno progettato questo studio perché non ci sono farmaci approvati dalla FDA specificamente per l’EoE. 
Ad oggi preparati per l'asma, come fluticasone e budesonide sono le opzioni di prima scelta per i pazienti che non rispondono alla terapia con inibitori della pompa protonica. 

"Mentre entrambi i farmaci (fluticasone e budesonide) sono efficaci per diminuire i livelli di eosinofilia esofagea, non ci sono studi clinici che li abbiano confrontati direttamente", hanno scritto i ricercatori. 

Questo confronto è alquanto importante perché come mostrato da diversi trial la quantità di tempo che un farmaco impiega ad arrivare nell'esofago è direttamente correlata alla risposta istologica nell'esofagite eosinofila. 

Poiché la budesonide viscosa orale può garantire un maggior tempo di contatto con la mucosa esofagea, i ricercatori hanno ipotizzato che dovrebbe essere più efficace rispetto fluticasone somministrato per via inalatoria. 

Dellon e colleghi hanno testato la loro ipotesi in uno studio in doppio cieco comprendente 111 pazienti con EoE di nuova diagnosi. 

Hanno assegnato in modo casuale i pazienti a ricevere la budesonide due volte al giorno più un inalatore di placebo (n=56) o il fluticasone due volte al giorno più un liquido placebo (n=55) per otto settimane. 
Gli esiti primari dello studio erano il conteggio massimo degli eosinofili post-trattamento e un punteggio di disfagia convalidato alla settimana otto. 

Al basale, i pazienti nel gruppo budesonide avevano un picco di conta degli eosinofili di 73 rispetto ai 77 del gruppo fluticasone. Dopo il trattamento, i gruppi avevano una conta eosinofila di 15 e 21, mentre il 71% e il 64% dei pazienti hanno ottenuto una risposta istologica, rispettivamente. 

I punteggi di disfagia al basale erano 11 per il gruppo budesonide e 8 per il gruppo fluticasone. 
Alla settimana otto, i punteggi erano 5 e 4, rispettivamente. 
Dellon e colleghi hanno precisato che le loro scoperte non supportavano la loro ipotesi iniziale. 

"Una possibilità è che questo studio non era un puro confronto di formulazione. Per fare questo, avremmo avuto bisogno di testare la budesonide viscosa rispetto alla budesonide somministrata con inalatore, e il fluticasone non somministrato attraverso inalatore", hanno evidenziato i ricercatori. 

"Considerando la letteratura sull'asma e la farmacologia comparativa, il fluticasone è più potente della budesonide. È possibile, quindi, che anche con una somministrazione meno ottimale tramite inalatore, la maggiore potenza di fluticasone abbia come risultato un'efficacia simile. " 

Gli autori hanno precisato che le loro scoperte mostrano che entrambe le forme di steroidi sono accettabili come terapia iniziale per l'EoE, e fattori come la preferenza del paziente, la facilità di somministrazione e i costi possono essere usati nella decisione di usare l'uno o l'altro 

Dellon E.S. et al., Efficacy of Budesonide vs Fluticasone for Initial Treatment of Eosinophilic Esophagitis in a Randomized Controlled Trial 

leggi

Fonte: pharmastar.it
URL: https://www.pharmastar.it/news/gastro/esofagite-eosinofila-efficacia-della-budesonide-orale-e-del-fluticasone-inalatorio--29145